logo_definitivo_centro_alimentazione_salus

PERCORSI TERAPEUTICI

Centro L’Albero – Percorsi Terapeutici

L’approccio terapeutico ad un Disturbo del Comportamento Alimentare (DCA), ed in particolare a fronte della possibile presenza di un Disturbo da Alimentazione Incontrollata (DAI), deve inevitabilmente essere caratterizzato da un percorso multidisciplinare in cui diversi specialisti si occupano della valutazione preliminare del paziente e ne definiscono un efficace piano terapeutico. All’interno del Centro per i Disturbi Alimentari “L’Albero” la presa in carico del paziente viene effettuata da:

✓ Psichiatra/Psicologa
✓ Dietista
✓ Internista

Una volta valutato il paziente e discussi con l’interessato gli esiti della fase valutativa viene proposto il progetto terapeutico che può consistere in:

✓ Percorso Terapeutico Individuale
✓ Percorso Terapeutico di Gruppo

Percorsi Individuali e Percorsi di Gruppo

Percorso Individuale

DESTINATARI

✓ Soggetti sovrappeso con un profilo di rischio per evoluzione verso l’obesità in cui sia presenti ulteriori fattori di rischio quali: insoddisfazione corporea clinicamente significativa, alimentazione emotiva, scarso supporto relazionale, sedentarietà, storia di diete familiari (dieting);

✓ Soggetti in cui il problema ponderale è complicato da atteggiamenti alimentari alterati (da spiluccamenti a iperfagia a un vero e proprio Disturbo da Alimentazione Incontrollata);

✓ Soggetti che abbiano bisogno di un sostegno motivazionale per incrementare la compliance al piano di trattamento.

Percorso di Gruppo

I VANTAGGI

Il gruppo fornisce informazioni su tematiche riguardanti gli atteggiamenti alimentari e motori (psicoeducazione);

✓ L’ascolto e il confronto attivo e costruttivo tra i partecipanti consentono di ridurre il senso di solitudine e vergogna (occasioni di condivisione e confronto);

✓ È previsto l’uso di tecniche per aumentare e sostenere la motivazione al cambiamento in base al profilo motivazionale definito in fase di valutazione iniziale (sostegno motivazionale);

✓ Il lavoro mira all’aumento della capacità di identificazione e gestione delle situazioni a rischio, di regolazione emotiva e di problem solving. Rappresenta un’opportunità per diventare maggiormente consapevoli delle proprie abilità sociali e allenarle in un contesto protetto (incremento delle abilità);

Ha costi contenuti se confrontato con un percorso individuale (costi).

Quale Gruppo scegliere

GRUPPO MOTIVAZIONALE E PSICOEDUCATIVO PER LA GESTIONE DEL PESO

TERAPIA DI GRUPPO AD ORIENTAMENTO COGNITIVO-COMPORTAMENTALE PER IL DISTURBO DA ALIMENTAZIONE CONTROLLATA (DAI)

GRUPPO MOTIVAZIONALE E PSICOEDUCATIVO PER PAZIENTI BARIATRICI PRE-POST OPERATORIO

GRUPPO MOTIVAZIONALE E PSICOEDUCATIVOPER GENITORI DI BAMBINI E RAGAZZI CON SOVRAPPESO e\o OBESITA’

Gruppo Motivazionale e Psicoeducativo per la Gestione del Peso

Per chi è indicato?

✓ Persone con sovrappeso\obesità che non abbiamo ottenuto risultati significativi e duraturi con trattamenti prescrittivi;
✓ Persone con sovrappeso\obesità che desiderino conseguire risultati stabili nel tempo attraverso un percorso di ristrutturazione dello stile di vita (alimentare e motorio);
✓ Persone in cui la condizione di sovrappeso è mantenuta da atteggiamenti alterati (alimentazione non consapevole e condizionata dagli stati emotivi, sedentarietà ecc);

 Come è strutturato il lavoro?

✓ Il ciclo è costituito da 8 incontri quindicinali da 90 minuti ognuno;
✓ Sono previsti incontri di monitoraggio al termine del ciclo psicoeducativo a 1 mese (in gruppo) e a 3- 6-9-12 mesi (individuali);
✓ Verranno consegnati materiali didattici (dispensa psico-educativa e schede di lavoro);
✓Verranno somministrati test per adattare il percorso alle caratteristiche dei partecipanti.

Terapia di gruppo ad orientamento cognitivo-comportamentale per il disturbo da alimentazione controllata (DAI)

Per chi è indicato?

✓ Persone in cui il quadro di sovrappeso\obesità è mantenuto e aggravato dalla presenza del Disturbo da Alimentazione Incontrollata (DAI)

Come è strutturato il lavoro?

✓ Il ciclo è costituito da 8 incontri quindicinali da 90 minuti ognuno;
✓ Sono previsti incontri di monitoraggio al termine del ciclo psicoeducativo a 1 mese (in gruppo) e a 3- 6-9-12 mesi (individuali);
✓ Verranno consegnati materiali didattici (dispensa psico-educativa e schede di lavoro);
✓ Verranno somministrati test per adattare il percorso alle caratteristiche dei partecipanti.

Gruppo motivazionale e psicoeducativo per i pazienti bariatrici pre-post operatorio

Per chi è indicato?

✓ Pazienti in lista di attesa per intervento bariatrico o che hanno già effettuato un intervento bariatrico (incontri nella fase pre e post operatoria)

Come è strutturato il lavoro?

✓ Il ciclo è costituito da incontri periodici da 90 minuti ognuno;
✓ Verranno consegnati materiali didattici (dispensa psico-educativa e schede di lavoro);
✓ Verranno somministrati test per indagare aree quali: atteggiamenti alimentari, immagine del corpo, qualità di vita e disturbi psichiatrici persistenti o sopravvenuti.

Perché è consigliato?

✓  Il grado di adesione del paziente bariatrico alle indicazioni (mediche e dietetico-comportamentali) e la sua disponibilità ad essere seguito periodicamente in incontri di monitoraggio, sono fattori che concorrono all’efficacia della chirurgia bariatrica e al mantenimento dei risultati nel tempo. 
✓ In letteratura si evidenzia come la scarsa o intermittente adesione alle raccomandazioni (esercizio fisico, scelte alimentari, visite di controllo, assunzione di farmaci) tenda a evidenziarsi in alcuni casi 6-12 mesi dopo l’intervento chirurgico, in altri 18-24 mesi dopo.
✓ Da ciò deriva l’importanza di seguire i pazienti bariatrici non solo in una fase preparatoria all’intervento ma anche nel decorso post-operatorio attraverso monitoraggi multidisciplinari a lungo termine.

Gruppo motivazionale e psicoeducativo per genitori di bambini e ragazzi con soprappeso e obesità

Per chi è indicato?

✓ Genitori e/o familiari di bambini e ragazzi con sovrappeso e/o obesità.

Come è strutturato il lavoro?

✓ Il ciclo è costituito da incontri periodici da 90 minuti ognuno;
✓ Verranno consegnati materiali didattici (dispensa psico-educativa e schede di lavoro);
✓ Il percorso in gruppo si propone di supportare i genitori nell’introduzione di cambiamenti nello stile di vita familiare (alimentare e motorio) funzionali alla normalizzazione del percentile di crescita del figlio.  Si propone inoltre di sostenerli nell’identificare e fronteggiare i principali ostacoli al cambiamento e nel favorire il processo di progressiva autoregolazione del bambino per quanto riguarda l’ascolto dei suoi segnali di fame e sazietà e la differenziazione da altre sensazioni ed emozioni individuando risposte alternative al cibo.

Perchè è consigliato

In letteratura si sottolineano i numerosi limiti di interventi prescrittivi basati esclusivamente sulla dieta per bambini e ragazzi con sovrappeso e\o obesità: i risultati non vengono mantenuti  nel tempo e il dieting (cioè lo “stare a dieta”) costituisce un fattore di rischio per l’insorgere di disturbi alimentari in età evolutiva. Si evidenziano invece i benefici di interventi rivolti in prima battuta ai genitori e che siano caratterizzati da:

✓ multidisciplinarietà cioè che prevedano il coinvolgimento e l’integrazione di diversi professionisti e livelli di intervento (psicologico, nutrizionale e medico) per offrire una visione integrata della problematica;
✓ un approccio in cui si lavori per sostenere la motivazione al cambiamento e che faccia riferimento ai principi dell’educazione terapeutica e in cui vengano impiegati metodi e tecniche della terapia cognitivo-comportamentale;
✓ coinvolgimento attivo dei genitori per la creazione di un ambiente familiare il più possibile supportante nella ristrutturazione dello stile di vita (alimentare e motorio) del bambino e del suo nucleo familiare. L’obiettivo è il raggiungimento di un equilibrio salutare e sostenibile nel tempo.

I gruppi saranno tenuti in alternanza da una psicologa e una dietista esperte in disturbi del peso e dell’alimentazione in modo da integrare l’intervento sulle componenti motivazionali e psicologiche con quello sugli aspetti comportamentali (alimentari e motori).

Per informazioni contattare l’accettazione dell’Ospedale Privato Salus al 0532 207472 o per mail accettazione@salusferrara.it