L’ARTROSI DEL GINOCCHIO: DALLA TERAPIA CONSERVATIVA ALLA TERAPIA CHIRURGICA

Continua il progetto informativo Salus Informa con un approfondimento sulla patologia artrosica del ginocchio, una delle articolazioni più soggette a fastidi, stress e dolore perché continuamente sottoposta a carico e a sforzi eccessivi.

Il dolore al ginocchio può avere origini traumatiche, ad esempio a seguito di una caduta o di un movimento scorretto, oppure legate all’artrosi, malattia degenerativa che interessa la cartilagine articolare e che oggi coinvolge circa il 10% della popolazione, percentuale che sale al 50% fra le persone oltre i 60 anni.

Il dolore al ginocchio, primo sintomo dell’artrosi, non va mai sottovalutato ed è fondamentale informare subito il medico di base per i primi accertamenti diagnostici e per eventualmente iniziare una terapia farmacologica. Quando il danno articolare peggiora ed il dolore persiste fino a manifestarsi anche a riposo, è opportuno rivolgersi all’ortopedico per un consulto specialistico e valutare la sostituzione (parziale o totale) dell’articolazione.

Nella seconda puntata di Salus Informa, il dott. Antonio Vitella, specialista in ortopedia e traumatologia, approfondisce il percorso di cura dell’artrosi del ginocchio, partendo dalla terapia conservativa fino ad arrivare a quella chirurgica sostitutiva, che oggi può beneficiare dell’utilizzo di diversi tipi di materiali, anche allo scopo di prevenire possibili reazioni allergiche, e di tecniche mini-invasive avanzate, o anche robotiche.

Le evoluzioni in ambito di chirurgia protesica hanno inoltre contribuito ad una evoluzione del ruolo di collaborazione fra chirurgo ortopedico e anestesista, che non è solo colui che “addormenta” ma lo specialista che si fa carico del paziente prima, durante e dopo l’intervento. In cosa consiste la visita pre-operatoria, dei diversi livelli di valutazione che vengono effettuati (valutazione clinica, dello stato emotivo e del dolore), nonché delle principali tecniche anestesiologiche attualmente utilizzate ne parla il dott. Michele Veronesi, specialista in anestesia, rianimazione e terapia del dolore della Casa di Cura Salus.

Grazie alle innovative tecniche chirurgiche mini-invasive, la protesi di ginocchio, sia essa parziale o totale, oggi permette un recupero della mobilità dell’articolazione in tempi più brevi, con una riduzione significativa del dolore e un conseguente ritorno alle attività quotidiane.

La seconda puntata di Salus Informa, che è andata in onda su Telestense a partire dal 19 dicembre, con repliche successive anche su Teleferrara Live e Telesanterno, è ora disponibile anche su questa pagina.

Buona visione.

Recent Posts